Manuel Brunetti suona una chitarra

Manuel Brunetti (Cagliari il 11 agosto 1973).

Figlio di padre fiorentino e di madre genovese di origine cagliaritana, comincia giovanissimo a scrivere canzoni. A soli 11 anni scrive la sua prima canzone, testo e musica contemporaneamente.

Grazie a questa attitudine musicale la mamma decide di fargli studiare privatamente chitarra, tastiere e canto.

A 15 anni vince il suo primo concorso regionale in Sardegna con il brano “Orizzonti lontani”. A 17 esordisce in radio con il brano “Come saremo tra 6 anni”. A 19 anni partecipa al Sanremo giovani con il brano “I ragazzi del mondo” senza accedere alla fase finale.

Dopo qualche anno di musica dal vivo in duetto con Michelangelo Pani e una parentesi di un anno e mezzo in sud America, dove collabora con il famoso artista Carlos Enrique Mata, partecipa come autore al Sanremo autori del 1995. Lì conosce Massimo Varini con cui collaborerà per un album che avrebbe dovuto produrre la Sony.

Dopo un’attenta valutazione, Manuel, decide di rinunciare a questo progetto. Non amando esibirsi decide di lavorare come autore di canzoni e soprattutto come paroliere per altri artisti e vari progetti.

Dopo molte decine di collaborazioni come autore di canzoni esordisce con il suo primo album *”Il traffico dei sogni” nel 2021 con i singoli “Libera”, “Magico incontro” e “No hablo español”. Il singolo “Libera” in duetto con Giorgia Bardelli e “No hablo español” con Giulia Guido.

*Questo album (Il traffico dei sogni) prevede la sperimentazione di un album-film, videoclip che collegano le canzoni in trilogie.

Vedi il profilo Facebook di Manuel Brunetti

Video di Manuel Brunetti

Magico incontro

Questo brano è basato sulla legge di risonanza (o attrazione) che è uno dei meccanismi più affascinanti e misteriosi dell’universo. La legge di risonanza si basa sul principio che due vibrazioni simili si attirano e si amplificano mentre vibrazioni diverse si respingono.

Per questo bellissimo singolo scritto e interpretato da Manuel Brunetti, sono state usate le Launeddas, strumento di origini antichissime da un suono unico e inconfondibile.

Alle chitarre il grande Massimo Varini.

No hablo español

Questo brano racconta di un italiano che non parla bene lo spagnolo e si sforza di imparare la lingua madre di questa ragazza per insegnarle ad essere felice legando la sua vita ad uno scopo e non alle cose e alle persone.